Nuove Uscite

“Vae Victis! – Il trionfo di Giulio Cesare” di Simon Rocca e Jean-Yves Mitton per Historica

Comunicato Stampa

presenta “Vae Victis! – Il trionfo di Giulio Cesare ”, diciottesimo volume della collana Historica, la "Vae Victis! – Il trionfo di Giulio Cesare"  di Simon Rocca e Jean-Yves Mitton per Historica - unnamedgrande Storia narrata dai capolavori a fumetti.

Il diciottesimo volume di Historica, “Vae Victis! – Il trionfo di Giulio Cesare” di Simon Rocca e Jean-Yves Mitton è in distribuzione nelle edicole, fumetterie e librerie dal 4 Aprile 2014.“Vae Victis! – Il trionfo di Giulio Cesare” raccoglie gli ultimi 4 volumi della serie “Vae Victis!” pubblicati da Soleil tra il 2002 e il 2006.

Aprile del 52 a.C., Giulio Cesare assedia Avaricum, capitale dei Biturigi, e capisce che la sua campagna in Gallia è a una svolta. Le bellicose genti del Nord stringono e sciolgono alleanze a ogni esito di battaglia, ma ora c’è un “grandissimo re dei guerrieri”, un vercingetorige intorno a cui sembrano essersi raccolte per ricacciare i Romani a sud. Tuttavia questo condottiero, l’arverno Celtillo, mostra una certa indecisione sul da farsi, perché è conscio che la sola forza dei suoi uomini nulla può contro le disciplinate legioni di Roma, e dunque si limita alla tattica della “terra bruciata”, in attesa del momento in cui tutti i popoli celtici e germanici si uniranno in un unico invincibile esercito. A rinfolcolare constantemente questa indecisione c’è Budicca, la regina degli Iceni, che ha lasciato la sua isola Britannia? per diffondere nel continente il seme della rivolta contro i Romani. La fulva condottiera è disposta a sacrificare il suo amore per il dotto medico etrusco Milone e la sua vita stessa, affinché il suo popolo non debba soffrire, come accaduto a lei, già schiava di Cesare, le pene della schiavitù. Ma in Gallia la posta in gioco è più alta del destino di Avaricum, di Gergovia o di Alesia, perché l’esito della guerra influirà sul futuro di Cesare e sul suo imminente e inevitabile scontro con il potentissimo triumviro Pompeo Magno per il controllo di Roma stessa.

Simon Rocca. Georges Ramaïoli nasce a Nizza nel 1945 e utilizza lo pseudonimo di Simon Rocca quando assume il ruolo di scrittore. La passione per la Storia antica lo porta a cimentarsi con la civiltà romana, in Vae Victis!, e persiana, ne Le Khan. La sua serie più longeva è Zoulouland, l’epopea del popolo Zulu. Per Soleil adatta i romanzi di James Fenimore Cooper: nasce La saga de Bas de Cuir. Nel 2003 fa di nuovo coppia con Mitton per Colorado, invertendo tra loro i ruoli di scrittore-disegnatore.

Jean-Yves Mitton. Nato a Tolosa nel 1945, entra all’Accademia delle Belle Arti di Lione nel 1960. Nel 1975, realizza due episodi del personaggio Marvel Comics Silver Surfer, risultando uno dei primi autori francesi ad avvicinarsi al genere. Nel 1987 dà vita con François Corteggiani alle serie L’Archer Blanc e Noël et Marie. In coppia con Simon Rocca crea per Soleil la sua serie più famosa, Vae Victis! Ormai famoso celebre per i suoi adattamenti storici, scrive nel 1997 Attila… mon amour, con Franck Bonnet ai disegni, poi Quetzalcoatl e infine, nel 2008, Ben Hur.

comics@mondadori.it

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio