Ricette di china

Ricette di china: cheeseburger e indivia per Zannablù

Ricette di china: cheeseburger e indivia per Zannablù - slide5

Ricette di china: fumetti e cucina in una nuova rubrica culinaria de LoSpazioBianco.
Piatti ispirati a personaggi, serie e autori del mondo del fumetto, presentate dal nostro chef di fiducia.

Sembra che in una regione poco lontana, detta “dei sette regni”, stia da tempo infuriando una guerra per il controllo della capitale, Al-Brodo-Del-Re. Io di solito non mi occupo di politica: ma si sa che la guerra non fa bene agli affari, così non mi sono stupito quando la principale catena di fast-food dei sette regni, la McDannister’s, ha aperto una sede nello Spazio Bianco. Guarda caso, il nuovo locale non è distante dal mio ristorante. Comunque abbiamo un pubblico diverso, quindi non mi sono preoccupato della concorrenza. Fino a quando non sono stato sfidato dal loro arrogante cuocherello.

L’altro giorno infatti ero fuori dal ristorante, durante la pausa del pomeriggio, per staccare le decorazioni natalizie dalla vetrina.
– Ah, vedo che finalmente chiudete i battenti! –
– Come, scusi? – mi sono girato, e ho visto che a parlare era stato un ragazzino biondo dai lineamenti vagamente porcini.
– Eh, immagino che ora, con il nuovo fast-food McDannister’s, da voi perdenti non venga più nessuno! –
– Mah, veramente gli affari vanno come sempre. Sto solo staccando le decorazioni. Ma lei ha a che fare con il fast-food? –
– “A che fare”? Certo che ho a che fare, sono il proprietario nonché cuoco! E ti posso assicurare che qui presto non verrà più nessuno, saranno tutti da noi a ingozzarsi di hamburger. –
– Se lo dice lei… comunque piacere, io sono Basilico. –
– Vedrai, facciamo degli hamburger che qui ve li sognate. Il meglio della ristorazione moderna! –
– Credo di saper fare anche io dei buoni hamburger. –
– Ah, non credo proprio! Il trono dei sette regni l’ho conquistato proprio con i panini. –
– Ma so che l’ha anche perso. Penso di poter fare hamburger almeno dieci volte migliori dei vostri! –

Così gli animi si sono un po’ scaldati, e abbiamo avviato una sfida formale. Come giudice è stato designato un tale Zannablù, un buon diavolo dai denti colorati, che pare sia il miglior cuoco dei sette regni. Il mio panino gli è piaciuto, ma devo dire che non si è capito bene il giudizio finale: si è alzato dicendo di aver voglia solo di una buona zuppa a base di “brodor”…
Quindi provate voi i due panini, e fateci sapere cosa ne pensate!

Cheeseburger con indivia caramellata

Ricette di china: cheeseburger e indivia per Zannablù - resized_CIMG6161-mod

 Ingredienti per 4 persone:

– 4 panini da hamburger o 8 panini da mini-hamburger
– qualche foglia di lattuga
– 2 pomodori
– parmigiano reggiano
– 600 g di carne trita di cinghiale (o di maiale)
– 2 uova
– 2 cespetti di indivia belga
– 20 gr di sciroppo d’acero
– sale, pepe, noce moscata q.b.
– olio per la cottura

 Un cheeseburger che si rispetti non può mancare di salse. Maionese e ketchup si possono trovare senza problemi in qualunque supermercato: ma sono semplici da realizzare, e se si ha qualche minuto in più si possono preparare in casa.

Ingredienti per il ketchup:

– 50 g di triplo concentrato di pomodoro
– 22 g di sciroppo d’acero
– 2 g di senape
– 5 g d’acqua

 Ingredienti per la maionese di soia allo zafferano:

– 50 ml latte di soia non zuccherato
– 150 ml olio di semi
– 1 bustina di zafferano in polvere o pistilli
– qualche goccia di aceto bianco
– sale qb

Per il ketchup: mescolare insieme tutti gli ingredienti con l’aiuto di un frustino.

Per la maionese è necessario un frullatore (anche a immersione) e un contenitore alto e stretto. Mettere nel contenitore il latte di soia e 50 ml di olio di semi. Frullarli aggiungendo man mano il resto dell’olio di semi, fino a raggiungere la densità desiderata (in pochi minuti l’olio di semi addenserà il composto). Aggiungere quindi lo zafferano, l’aceto bianco e il sale secondo il proprio gusto.

Per preparare il vero e proprio hamburger: mescolare la carne trita, le uova, il sale, pepe e noce moscata (se gradita). Realizzare a mano gli hamburger, della dimensione adatta per i panini scelti (circa 160 g per un hamburger standard, 80 g per un mini-hamburger). Cuocere gli hamburger in padella, con un po’ di olio, assicurandosi che siano ben cotti. Tagliare i panini a metà e tostarli, appoggiando la parte interna su una padella calda su fuoco, senza olio, per circa un minuto.

Assemblare i cheeseburger: in ogni panino disporre la carne, una o due foglie di lattuga, un paio di fette di pomodoro, qualche scaglia di parmigiano e le salse secondo il gradimento.

Per l’indivia caramellata: dopo aver tolto le foglie più esterne, tagliare i due cespetti di indivia in sei parti, per lungo, così da ottenere delle sezioni triangolari. Passarle in padella con olio caldo per qualche minuto, rigirandole, così che siano ben rosolate su tutti i lati. Aggiungere un mestolo d’acqua e farla ridurre leggermente. Innaffiare quindi con lo sciroppo d’acero. Lasciare ridurre per qualche minuto, fino a che l’indivia non sarà completamente cotta, morbida anche nel cuore: se necessario, aggiungere altra acqua. A fine cottura, aggiungere una noce di burro e mantecare la salsa.
Servire come contorno dei cheeseburger. 

Il Cheeseburger Mc Healthful™

Ed ecco la ricetta dei Mc Dannister’s (da un’idea di Fabio Fuschillo):

Ricette di china: cheeseburger e indivia per Zannablù - McHealthful
Clicca per ingrandire

Per saperne di più… Zannablù e il Trono di Spiedi

Zannablù, cinghiale dall’accento rustico e dalle zanne appunto blu, è un personaggio creato da Stefano Bonfanti e Barbara Barbieri, noti con lo pseudonimo di . A partire dal 2000, l’anno della sua creazione, Zannablù è stato protagonista di numerose avventure e parodie, spesso scontrandosi con il maiale biondo Giotto. L’ultimo albo pubblicato è Il Trono di Spiedi, parodia della saga fantastica e della serie televisiva Il Trono di Spade.

Da leggere

Il Trono di Spiedi, edizioni , Firenze 2013;
Harry Porker… e il segreto della besciamella, edizioni Dentiblù, Firenze 2012;
Kill Pig, edizioni Dentiblù, Firenze 2006;
Star Porks, edizioni Dentiblù, Firenze 2005;
Il signore dei porcelli, edizioni Dentiblù, Firenze, 2003.

 

La parola ai lettori

Sperando che questo spazio sia stato di vostro gradimento, vi diamo appuntamento a tra un mese circa, sempre di sabato.
Se volete richiedere qualche consiglio culinario, in caso abbiate come ospiti i Vendicatori o magari Arcibaldo e Petronilla, o se ancora meglio volete proporre le vostre ricette a tema fumettistico, scrivete al nostro Basilico: l’indirizzo è ricettedichina@lospaziobianco.it.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio