Nuvole di celluloide

Nuvole di Celluloide – Agents of S.H.I.E.L.D., Ant-Man, Annie

SHIELD_60992

Nuvole di Celluloide - Agents of S.H.I.E.L.D., Ant-Man, Annie - Avengers_Acura_ShieldOpsSite

Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D.

Con la trasmissione, avvenuta in settimana, dell’episodio 10 di Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D., ovvero il primo midseason finale per la serie, è tempo per la produzione di guardare avanti a cosa succederà da qui alla fine della prima stagione. In una intervista concessa nei giorni scorsi a CBR il produttore esecutivo Jeffrey Bell ha parlato in maniera dettagliata di cosa aspetta il pubblico, facendo capire che i semi finora disseminati fanno tutto parte di un unico disegno.

Quello che penso che la gente scoprirà nell’episodio 10 è come le cose sono state accennate negli episodi 1, nel 3 e negli episodi 4 e 5 e in altri episodi, vengano messe assieme. Per noi, questo è eccitante, e penso che la gente possa finalmente pensare “Oh, c’è questo piano”, e quello che sembrava qualcosa di slegato è invece realmente collegato…

Per quanto riguarda il fatto che la prima stagione sarà un unico arco narrativo, Bell ha risposto alle critiche dei fan, che speravano in qualcosa di molto più veloce e dinamico.

Ho imparato molto tempo fa che Internet è stato inventato proprio per diffondere tre semplici parole, che sono “peggiore episodio di sempre”. Ci sono un sacco di troll su Internet, non solo per quanto riguarda il nostro show, ma in generale.
Non credo che dovremmo essere guidati dai fan, penso che dovremmo seguire i fans. Alcuni dicono, “più veloce, più veloce”. Ma non si riesce mai ad andare abbastanza veloce, e non si può mai dare loro abbastanza. Devi fidarti delle storie che hai intenzione di raccontare, avere un piano e sperare che alla fine la gente possa finalmente esclamare “Oh, sapevano quello che stavano facendo, è stato davvero soddisfacente”. Questo è il nostro obiettivo. E lo scopriremo! Pensiamo di avere pianificato cose interessanti e dall’episodio 10 in poi inizieremo a scoprire le carte. Se si pensano ai 22 episodi come a un intero film, siamo alla fine della prima ora.

Bell ha anche parlato della futura presenza di personaggi provenienti dai fumetti e dei collegamenti con l’universo cinematografico Marvel, cosa quest’ultima già vista nell’episodio che ha fatto da crossover con Thor: The Dark World.

Direi che, in generale, i fan potranno sperimentare episodi che saranno un po’ più “Marvel”. Intendo dire a vari livelli. Stiamo sempre cercando di trovare personaggi sia del mondo dei film Marvel o dell’universo fumettistico che i fan possano riconoscere. Portare la tensione e la suspense del film sia qualcosa che stiamo cercando di fare via via che i nostri personaggi diventano più sicuri. L’altra cosa che sembra stia accadendo, proprio sulla base del fatto che quello che sembrava qualcosa di scollegato era in realtà per noi la costruzione di un sacco di pezzi diversi del puzzle, è che avremo più slancio nelle storie, episodio dopo episodio. Avremo dei cliffhangers occasionali, che sembrino più come un finale di un fumetto. Quindi penso che, su alcuni livelli, i fan percepiranno che ci muoveremo un po’ di più nella direzione Marvel.

Nuvole di Celluloide - Agents of S.H.I.E.L.D., Ant-Man, Annie - x-men-days-of-future-past-banner1

X-Men: Days of future past

Intervistato nei giorni scorsi da Red Carpet News TV, l’attore James McAvoy ha parlato nuovamente dell’atteso sequel diretto da , che ha sottolineato sia senza dubbio “il più grande film degli X-Men di sempre“, oltre a sottolineare la differenza caratteriale tra lo Xavier da lui interpretato in questo film e quello visto nel primo capitolo.

Il mio piacere personale era di presentare Charles Xavier ai fan, ma anche a un nuovo pubblico, in maniera molto differente dal Charles che si aspetterebbero. E’ ancora una persona che pensa in modo positivo e che esclama “Ogni cosa va bene”. Nel secondo film invece interpreto un altra versione ancora di Charles Xavier, ma anch’essadifferente dal Charles che solitamente conosciamo.
Quindi ciò che è grandioso è che anche se si tratta di un sequel, anche se è un franchise, continuo a reinventare Charles Xavier e questo è incredibile. Devo farlo due volte, perché Charles in questo film è irriconoscibile rispetto al Charles dell’ultimo film e irriconoscibile dal Charles interpretato da Patrick Stewart, con cui ho un faccia a faccia. E’ una cosa quasi teatrale, è come se stessimo giocando con il pubblico dicendo: “Guardate i molti volti di Charles-Patrick-Stewart-Xavier-McAvoy”. E’ davvero divertente.

Nuvole di Celluloide - Agents of S.H.I.E.L.D., Ant-Man, Annie - dv240720__amazing_spider-man1

La campagna virale legata al sequel sull’arrampicamuri continua anche con iniziative del tutto particolari e nascoste. E’ il caso infatti di un misterioso indirizzo di un sito internet che è stato scoperto dai ragazzi di Superherohype all’interno del trailer diffuso nei giorni scorsi, ElectroArrives.com, che appare a destra di un fascio di luce e può essere notato guardando il trailer in un formato 1080 HD.
Visitando il sito, si vede una home page che mostra una immagine di Harry Osborn () seduto alla Oscorp mentre osserva un tablet sul cui display appare un conto alla rovescia che dovrebbe scadere tra una ventina di giorni, e che coincide con la vigilia di Capodanno, che nella vita reale sarà caratterizzata dalla presenza di Spider-Man (o almeno qualcuno vestito come l’eroe) a Times Square.
Il dispositivo che Harry sta visionando, inoltre, mostra anche alcuni filmati di un esperimento con la dicitura “Ravencroft” e “Max Dillon Experiment”.

Nuvole di Celluloide - Agents of S.H.I.E.L.D., Ant-Man, Annie - electro-arrives

Intanto la promozione passa anche per eventi quali il Superbowl, come ogni anno. Deadline riporta infatti che le varie compagnie e le major cinematografiche hanno iniziato nei giorni scorsi ad acquistare spazi pubblicitari e tra queste vi è la Sony Pictures/Columbia, la quale trasmetterà uno spot del sequel sull’arrampicamuri.  

Continuano senza sosta le riprese a New York di , l’adattamento cinematografico dell’omonimo musical basato a sua volta sulla striscia di Harold Gray. Nei giorni scorsi la lavorazione è andata avanti nel centro di New York, con alcune sequenze inerenti una parata per le strade cittadine, che hanno visto la presenza sul set degli attori Jamie Foxx, e .
Altre scene sono state realizzate presso il 500 di Grumman Road West a Bethpage, sempre nei pressi di New York, mentre la Diaz e hanno filmato una scena a Manhattan in cui i personaggi interpretati dai due attori avevano una animata discussione.

Nuvole di Celluloide - Agents of S.H.I.E.L.D., Ant-Man, Annie - Captain_America_2_logo

Captain America: The Winter Soldier

Stando a quanto riportato nei giorni scorsi da The Daily Superhero, nelle prossime due settimane ci dovrebbero essere delle riprese aggiuntive del sequel sulla leggenda vivente diretto dai fratelli Russo.
Lo stesso sito aggiunge che altre riprese ci saranno poi per altre due settimane nel mese di gennaio 2014, senza aggiungere ulteriori dettagli su quali sequenze saranno filmate, ma aggiungendo che questa è ormai diventata una pratica standard per i film Marvel, tesa a migliorare durante la post-produzione le proprie pellicole.

Nuvole di Celluloide - Agents of S.H.I.E.L.D., Ant-Man, Annie - ant-man-movie-logo
Ant-Man

Intervistato nei giorni scorsi da SFX, il regista ha parlato nuovamente dell’atteso film sul piccolo eroe Marvel, sottolineando in particolare la sfida, per lui, di realizzare un film con una classificazione PG-13.

Shaun of the Dead (L’alba dei morti dementi in Italia), Hot Fuzz e La fine del mondo sono tutti film con una classificazione R. Mi piace la sfida di realizzare un film PG-13. Perché hai modo di intrattenere il pubblico in modo differente. Non hai gli stessi strumenti. E’ diverso anche in termini di paragone con Scott Pilgrim. Sono entrambi degli adeguamenti.

Wright ha poi osservato che, a differenza del suo collega , lui non deve preoccuparsi molto della continuity. E considerando il talento unico per quanto riguarda la comicità di Wright, è facile ipotizzare che, indipendentemente da chi saranno i protagonisti del film, Ant-Man sarà il film più autonomo tra le produzioni dei Marvel Studios .

Penso che riuscirà a stare in piedi da solo. Penso che che la cosa più intelligente per questo genere di film, sia che funzionano un po’ come i fumetti. Sono storie indipendenti e ci sono elementi che li legano. Ma penso che ciò che renda The Avengers quello che è, sia il fatto di riunire in un film sei diversi personaggi.

Cinebrevi

Wolverine: L’immortale e The Walking Dead hanno ottenuto una nomination ciascuno ai SAG Awards 2013.

Pop Television ha diffuso nuovi pupazzetti ispirati alla quarta stagione di The Walking Dead e raffiguranti i personaggi di Daryl, Penny e Maggie, oltre a uno zombie della cittadina di Woodbury.

Snowpiercer ha ottenuto nei giorni scorsi ben 7 nomination all’Asia Pacific Film Festival, tra le quali le categorie Best Director, Supporting Actors (Tilda Swinton e Song Kang-ho).

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio